Loading...

Scadenza: 01/07/2016

Valutazione rischio campi elettromagnetici

E' in scadenza, al 01 luglio 2016, il termine ultimo di adeguamento delle aziende ai requisiti di sicurezza previsti dalla legislazione vigente per la protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione a Campi elettromagnetici (CEM).
Le disposizioni riguardano la protezione dai rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori dovuti agli effetti nocivi a breve termine conosciuti nel corpo umano derivanti dalla circolazione di correnti indotte e dall'assorbimento di energia e da correnti di contatto.
Esempi di situazioni che rendono necessario l’approfondimento sono rappresentanti da esecuzione/presenza di: saldatura elettrica, elettrolisi industriale, forni fusori elettrici e a induzione, riscaldamento a induzione, magnetizzatori e smagnetizzatori industriali, sistemi elettrici per la ricerca di difetti, uso di apparecchiature elettromedicali, essiccatoi e forni industriali a microonde, antenne delle stazioni radio base.
Ricordiamo che la scadenza del 01/07/2016 è riferita in particolare alla definizione dei valori limite di esposizione e dei valori di azione. Bisogna tuttavia considerare che sono già vigenti, (con efficacia sanzionatoria dal 1 gennaio 2009) le disposizioni generali sulla protezione dagli agenti fisici, contenute nel Capo I del Titolo VIII del testo unico. In particolare l’articolo 180 definisce quali sono gli agenti fisici di interesse della norma, e l’articolo 181- anche tramite il richiamo al più generale articolo 28 sulla valutazione dei rischi - richiede esplicitamente al datore di lavoro la valutazione dei rischi relativi a tutti gli agenti fisici e l’adozione delle opportune misure di prevenzione e protezione, indipendentemente dall’entrata in vigore dei successivi capi specifici, e con particolare riferimento alle norme di buona tecnica ed alle buone prassi.

Indietro