Loading...

Valutazione del rischio di fulminazione da scariche atmosferiche

Valutazione del rischio di fulminazione da scariche atmosferiche

Mi interessa

Sei interessato al servizio "Valutazione del rischio di fulminazione da scariche atmosferiche"? Compila il seguente formulario e sarai contattato da un nostro consulente. I campi indicati con un asterisco (*) sono obbligatori.

A chi è rivolto

Il servizio è rivolto a tutte le attività con presenza di lavoratori. L’art. 84, comma 1 del D. Lgs. 81/08 cita testualmente: “Il datore di lavoro provvede affinché gli edifici, gli impianti, le strutture, le attrezzature, siano protetti dagli effetti dei fulmini con sistemi di protezione realizzati secondo le norme di buona tecnica tecniche”. La necessità di sistemi di protezione dai fulmini scaturisce dal processo di valutazione del rischio.

Riferimenti legislativi

D. Lgs. n. 81/08 e s.m.i., CEI EN 62305

Sanzioni

E’ punito con l’arresto da tre a sei mesi o con l’ammenda da € 2.500 a € 6.400 euro il datore di lavoro che non provvede alla valutazione dei rischi (art. 55 D. Lgs. 81/08 e s.m.i.).

Modalita d'erogazione

Sopralluogo in azienda ed esecuzione dei rilievi; valutazione del rischio di fulminazione, conformemente alla norma CEI EN 62305-2. E’ prevista l’elaborazione di relazione tecnica.

Note al servizio

Il servizio è di supporto alla valutazione del rischio incendio / esplosione.

Scadenza servizio

In caso di costituzione di nuova impresa, il datore di lavoro è tenuto ad effettuare immediatamente la valutazione dei rischi elaborando il relativo documento entro novanta giorni dalla data di inizio della propria attività (art. 28, comma 3 bis D.Lgs. 81/08).