Loading...

Pratiche di rinnovo della conformità antincendio

Pratiche di rinnovo della conformità antincendio

Mi interessa

Sei interessato al servizio "Pratiche di rinnovo della conformità antincendio"? Compila il seguente formulario e sarai contattato da un nostro consulente. I campi indicati con un asterisco (*) sono obbligatori.

Ho preso visione dell'informativa e acconsento al trattamento dei miei dati.

A chi è rivolto

Il servizio è rivolto alle attività che ricadono nell’elenco di cui all’allegato 1 del D.P.R. 151/2011.

Riferimenti legislativi

Art. 3 D.P.R. 151/2011; C.M.I. prot. n. 4865 del 05/10/11, Circolare M.I. prot. n. 13061 del 06/10/11, Circolare M.I. prot. n. 13722 del 21/10/11

Sanzioni

Ai sensi del D. Lgs n. 139/2006, chiunque, in qualità di titolare di una delle attività ricadenti nell’elenco del DPR 151/2011, ometta di richiedere il rinnovo della conformità antincendio è punito con l'arresto sino ad un anno o con l'ammenda da € 258 a € 2.582. Inoltre, il prefetto può disporre la sospensione dell'attività.

Modalita d'erogazione

1a fase Sopralluogo in azienda e rilievi; verifica che l’attività non abbia subito modifiche sostanziali ai fini della prevenzione incendi e che rispetti la normativa vigente; prova di funzionalità ed efficienza degli impianti di protezione attiva antincendi, se presenti.
2a fase asseverazione attestante la funzionalità e l’efficienza degli impianti di protezione attiva antincendi, se presenti; preparazione della modulistica VVF necessaria ai fini del rinnovo; deposito dell’istanza di rinnovo presso il Comando VVF / S.U.A.P.

Scadenza servizio

E’ prevista una scadenza quinquennale. Per le sole attività di cui ai numeri 6, 7, 8, 64, 71, 72, 77 dell’allegato 1 al DPR 151/2011, la scadenza è decennale