Loading...

Classificazione e valutazione ATEX

Classificazione e valutazione ATEX

Mi interessa

Sei interessato al servizio "Classificazione e valutazione ATEX"? Compila il seguente formulario e sarai contattato da un nostro consulente. I campi indicati con un asterisco (*) sono obbligatori.

A chi è rivolto

Il servizio è rivolto alle attività lavorative in cui vi è presenza di atmosfere potenzialmente esplosive, costituite da miscele di aria e sostanze infiammabili sottoforma di gas, vapori, nebbie, polveri. L’art. 290 del D. Lgs. 81/08, obbliga il Datore di Lavoro a valutare i rischi specifici derivanti da atmosfere esplosive.

Riferimenti legislativi

Titolo XI D.Lgs. 81/08 - Direttive 1994/9/CE – 1999/92/CE - Norme tecniche CEI e UNI, tra cui: CEI EN 60079-10 (CEI 31-30) e Guida CEI 30-35; CEI EN 60079-10.2 e Guida CEI 31-56; UNI EN 1127

Sanzioni

Il Datore di Lavoro è punito con l’arresto da 3 a 6 mesi o con l’ammenda da € 2.500 a € 6.400 per la violazione dell’articolo 290 del D.Lgs. 81/08. Inoltre l’allegato 1 al D.Lgs. 81/08 prevede che l’inadempimento può comportare il provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale.

Modalita d'erogazione

Sopralluogo in azienda e censimento delle sorgenti di emissione di sostanze infiammabili (gas, vapori, nebbie, polveri); classificazione delle zone pericolose (0, 1, 2, 20, 21, 22) e calcolo della loro estensione; valutazione del rischio esplosione; stesura di apposita relazione tecnica.

Note al servizio

La classificazione è effettuata con l’ausilio del software PROGEX e PROGEXDUST, del Comitato Elettrotecnico Italiano (CEI).

Scadenza servizio

Visti i sicuri danni a cose e persone che si generano in caso di esplosione, è obbligatorio che la classificazione delle zone pericolose e la successiva valutazione, vengano effettuate prima di iniziare l’esercizio dell’attività.