Loading...

Protocollo gestione ingressi Green Pass

Protocollo gestione ingressi Green Pass

Mi interessa

Sei interessato al servizio "Protocollo gestione ingressi Green Pass"? Compila il seguente formulario e sarai contattato da un nostro consulente. I campi indicati con un asterisco (*) sono obbligatori.

Ho preso visione dell'informativa e acconsento al trattamento dei miei dati.

A chi è rivolto

  • Attività soggette all’applicazione del D.Lgs. 81/08 ovvero tutte le aziende con almeno un lavoratore, indipendentemente dalla forma contrattuale (es. subordinato, parasubordinato, equiparato, volontario, socio lavoratore, stagista, apprendista, tirocinante ecc.).

  • Tutte le attività, anche a gestione familiare o imprese individuali, con accesso di personale esterno.

Riferimenti legislativi

  • D. L. 21 settembre 2021, n. 127 - Regolamento Europeo 679/2016 (GDPR)
  • Protocollo d’intesa Governo/Parti sociali del 6 aprile 2021

Sanzioni

Il mancato rispetto delle prescrizioni da parte del datore di lavoro nonché la mancata predisposizione delle modalità organizzative di verifica previste dal D. L. 21 settembre 2021, n. 127, sono sanzionate in via amministrativa, ove accertate dagli organismi competenti (personale delle Forze di polizia, dei corpi di polizia municipale, ecc.), con il pagamento di una somma da 400 a 1.000 euro, di importo doppio in caso di recidiva.

Nei confronti dei lavoratori trovati privi di Green Pass all’interno del luogo di lavoro, quindi in violazione del divieto di accesso, è prevista l’applicazione di una sanzione amministrativa da 600 a 1.500 euro, e restano ferme le conseguenze disciplinari previste dai diversi ordinamenti di appartenenza/settore.

Modalita d'erogazione

  • Raccolta dati mediante videoconferenza;
  • Verifica protocollo anti-contagio ai sensi del Protocollo d’intesa Governo/Parti sociali del 6 aprile 2021;
  • Redazione procedura di definizione delle modalità operative per le verifiche di accesso dei lavoratori (verifica Green Pass);
  • Predisposizione deleghe ai sensi del D. L. 21 settembre 2021, n. 127 per i soggetti incaricati dell’accertamento e della contestazione delle violazioni;
  • Predisposizione apposita scheda del registro dei trattamenti del Titolare relativa alla verifica del Green Pass ai sensi del Regolamento Europeo 679/2016 (GDPR);
  • Consegna della documentazione redatta.

Scadenza servizio

L’aggiornamento del Documento deve essere effettuato in occasione di variazioni normative.

Catalogo servizi